Le CANDELE sono più di un semplice elemento decorativo nelle nostre case; creano la scenografia nei momenti di relax, regalano quel qualcosa in più ad un’atmosfera romantica e, adesso che respiriamo aria di San Valentino, potrebbe tornarci utile imparare a crearne una da soli.

Perchè il fai da te? Perchè in commercio la maggior parte delle candele sono realizzate in paraffina, con materiali scadenti che con la combustione rilasciano sostanze indesiderate e producono fumi nocivi e tossici per la salute.
L’alternativa è semplice ed è adatta a tutti, compresi i soggetti facilmente allergici e i vegani.

La CERA DI SOIA. Inventata nel 1994 da Michael Richards, fondatore della Candleworks, una delle principali industrie produttrici di candele naturali, è un prodotto naturale, biodegradabile e cruelty free. Perfetta come alternativa alla cera d’api per i vegani.
Inoltre, cosa fondamentale, non è tossica e non libera sostanze volatili e fumi nocivi. Dura di più delle candele in paraffina.

Tutto l’occorrente per realizzare una candela lo troviamo online nei negozi di materie prime cosmetiche
Cosa ci servirà? Veramente poco:

– pentole vecchie in acciaio
– cera di soia ( la troviamo in scaglie) 50/60 gr per una candela medio piccola
– stoppini in cotone e gancetti per stoppini
– oli essenziali o fragranze per profumare
– spezie che utilizziamo in cucina o ossidi minerali per colorare
– barattoli resistenti alle alte temperature per contenere le candele

Per prima cosa sciogliamo la cera a bagno maria fino a renderla ben liquida

Tagliamo lo stoppino, un  paio di centimetri più lungo della candela ed inseriamolo per un paio di minuti nella cera fusa.

Mettiamolo su carta stagnola in freezer per qualche minuto, fino a far solidificare la cera.

Inseriamo poi un’ estremità nel gancetto metallico e stringiamo con una pinzetta.

Quindi fissiamolo al fondo del contenitore con qualche goccia di cera fusa e lasciamo asciugare qualche minuto.

Per evitare che si sposti nella fase di colatura avvolgiamo l’estremità superiore ad uno stecchino appoggiato sul bordo del vasetto. come-creare-candela

Occupiamoci ora del resto:
sciogliamo le polveri coloranti negli olii essenziali e, se la quantità di olii essenziali non fosse sufficiente per la dispersione degli ossidi, aggiungiamo poco olio vegetale. “Regoliamoci a occhio e a naso”. Amalgamiamo perfettamente.

Tolta dal fuoco la cera, aggiungiamo gli olii essenziali ed i coloranti naturali premiscelati, mescolando bene

Versiamo poi la cera colorata e profumata nel vasetto e lasciamo solidificare.come-creare-candela2

Con l’asciugatura vedremo la cera diventare più opaca.
Una volta solidificata srotoliamo lo stecchino e tagliamo lo stoppino un centimetro più lungo della candela.

Candela fatta! Per chi ama il fai da te, ci si può sbizzarrire coi colori, le profumazioni ed è anche una carinissima idea regalo!

Ricetta e foto da enjoylifeblog.com


Share:


LASCIA UN COMMENTO