Linee Guida

Alla scoperta del frutto perduto.. Il Durian!

Voglio partire con voi alla scoperta della frutta “sconosciuta” che la nostra amata Terra ci offre.

Oggi parliamo.. del durian!

Il durian (durio zibethinus) appartiene alla famiglia delle bombacaceae ed è un albero di enormi dimensioni (addirittura può superare i 40 metri di altezza).
Dalle origini indonesiane e malesiane, nelle sue terre è conosciuto come il “Re regnante dei Frutti“. La sua coltivazione si è espansa sino in Australia passando dalle Filippine, dall’India e dalla Thailandia.

Il suo frutto, che matura a fine estate, è simile ad un grosso pallone da rugby che oscilla tra i 15 e i 30 centimetri di lunghezza, arrivando a pesare sino a 4 chili.
La sua buccia è verde, spessa e cosparsa di aculei.. per aprirlo non basterà un semplice coltello da cucina!
La sua polpa è giallo \ ocra oppure bianca, divisa in cinque parti.

Le proprietà nutritive sono eccellenti: è ricchissimo di minerali, ed è un concentrato di vitamine, proteine ed antiossidanti.

Di seguito la tabella nutrizionale calcolata su 100 grammi di durian:

  • Kcal: 130\150
  • Vit. C: 25-65 mg
  • Vit. B1: 0.20-0.28 mg
  • Carboidrati: 30-36 gr
  • Calcio: 8-18 mg
  • Ferro: 1-2 mg

Nella medicina tradizionale cinese, si usa consumare il durian come “acceleratore metabolico” post gravidanza, e per rinforzare la salute di tutti gli organi.
Tra l’altro, il significativo livello di tryptamina presente nel frutto (molto simile a serotonina e melatonina) lo rende cura ideale per gli stati d’ansia come insonnia, repressione, e depressione.

Il durian ha una particolare caratteristica: l’odore repellente!
Basti pensare che in alcuni negozi asiatici e nelle strutture alberghiere sia vietato tenerlo..
Ma il suo sapore è paradisiaco, dolcissimo e piccante allo stesso tempo!
Ricorda, difatti, un gelato al gusto di vaniglia, con un sentore di banana e una spolverata di spezie.

durianQuesto magnifico frutto viene gustato al naturale, ed usato come ingrediente base di condimenti, salse e creme.
Persino i semi di questo frutto possono diventare commestibili una volta tostati, o lessati, o saltati in padella.
La sua conservazione può avvenire sotto sale, sotto glassa di zucchero, in scatola o semplicemente surgelato.

Una curiosità: è noto anche per essere un potente afrodisiaco!
Quindi, se volete fare colpo, offrite alla vostra futura conquista un boccone di durian.. ed una molletta per il naso! 😉

Al prossimo frutto perduto!

Bunny The Green


Share:


LASCIA UN COMMENTO